sul benessere psicofisico

ultimi articoli della letteratura scientifica

La natura come pillola:

10 Minuti di “esperienze naturali” abbassano l’ormone dello stress

Da tempo si conosce il potere del contatto con la Natura nella diminuzione dello stress, al punto che oggi si parla della possibilità di prevedere vere e proprie “prescrizioni mediche” in tal senso: assumere “momenti di permanenza nella natura” come pillole per la diminuzione dello stress.

Un recentissimo studio dell’Università del Michigan ha perfino individuato la “posologia” che andrebbe indicata in queste prescrizioni. Infatti è stato possibile dimostrare, tramite la misurazione degli indicatori fisiologici dello stress dei soggetti coinvolti nello studio, che sono sufficienti 10 minuti al giorno di permanenza nella natura per ottenere una diminuzione significativa dell’ormone dello stress, il cortisolo. Tale effetto era ancora più forte se i minuti di contatto con la natura salivano a 20.

I ricercatori si augurano che il loro risultato aiuti a definire procedure che contemplino la prescrizione del contatto con ambienti naturali come pratica terapeutica o semplicemente in quanto buona abitudine orientata al benessere psicofisico.

Riferimento:
https://www.frontiersin.org/articles/10.3389/fpsyg.2019.00722/full
https://doi.org/10.3389/fpsyg.2019.00722

LA NATURA COME PILLOLA

10 MINUTI DI “ESPERIENZE NATURALI” ABBASSANO L’ORMONE DELLO STRESS

Da tempo si conosce il potere del contatto con la Natura nella diminuzione dello stress, al punto che oggi si parla della possibilità di prevedere vere e proprie “prescrizioni mediche” in tal senso: assumere “momenti di permanenza nella natura” come pillole per la diminuzione dello stress.

Un recentissimo studio dell’Università del Michigan ha perfino individuato la “posologia” che andrebbe indicata in queste prescrizioni. Infatti è stato possibile dimostrare, tramite la misurazione degli indicatori fisiologici dello stress dei soggetti coinvolti nello studio, che sono sufficienti 10 minuti al giorno di permanenza nella natura per ottenere una diminuzione significativa dell’ormone dello stress, il cortisolo. Tale effetto era ancora più forte se i minuti di contatto con la natura salivano a 20.

I ricercatori si augurano che il loro risultato aiuti a definire procedure che contemplino la prescrizione del contatto con ambienti naturali come pratica terapeutica o semplicemente in quanto buona abitudine orientata al benessere psicofisico.

Riferimento:
https://www.frontiersin.org/articles/10.3389/fpsyg.2019.00722/full
https://doi.org/10.3389/fpsyg.2019.00722

Post Correlati

Norme sulla privacy
Quando si visita il nostro sito Web, è possibile che vengano archiviate informazioni attraverso il browser da servizi specifici, generalmente sotto forma di cookie. Qui puoi cambiare le tue preferenze sulla privacy. Si noti che il blocco di alcuni tipi di cookie può influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.